Archivio | maggio, 2011

“Love Letters” By Eat Drink Chic

31 Mag

Avete presente i fazzoletti d’epoca? Quelli tutti decorati che sicuramente deponete dentro chissà quale cassetto?

Oggi vorrei proporvi una maniera semplice e molto bella di creare gli inviti fai da te, girando sul web ho scoperto una cosa che mi ha ispirato ed incuriosito tantissimo per la sua varietà e bellezza.

Eat Drink Chic ha progettato alcuni fogli di carta da lettere decorati da fazzoletti vintage. Questi potranno servire a voi come inviti per il vostro matrimonio rendenndo il tutto Unico.

Inoltre questi possono essere usati come “Love Notes“:

Infatti gli invitati posso prenderli durante il ricevimento e possono scriverci all’interno frasi e pensieri carini sul vostro matrimonio. Vere e proprie lettere d’amore da leggere in ogni momento e che vi ricorderanno per sempre il giorno più importante della vostra vita.

    

Come fare:

  1. Ritagliare la decorazione che ti piace di più del tuo fazzoletto d’epoca (solo esternamente)
  2. Incollarla su un cartoncino o color crema o colorato (dipende dai gusti)
  3. Scriverci una frase all’interno “Facoltativo”

Con due semplici mosse puoi creare un biglietto semplice ma davvero unico

E davvero un’idea straordinaria, a me piace tanto, spero anche a voi!

Al prossimo post!

Annunci

Il Mal D’Amore

30 Mag

Le belle giornate finalmente sono arrivate, appena possibile tutti ci dirigiamo al mare per rilassarci dopo un inverno davvero pesante, allora perchè non farsi “accompagnare” da un buon libro… naturalmente sull’ amore!!

Nel libro Il Mal D’Amore Osho con le sue parole non vuole sostituirsi all’esperienza anzi. Però egli è in grado di dare spunti su quanto si subisce, e quindi non si vive pienamente.

Il lettore coglierà in questa antologia gli strumenti necessari per rendere la comune esperienza dell’innamoramento e dell’amore una pratica di consapevolezza, un risveglio della coscienza, per giungere a quella piena fioritura che proprio nell’amore, unito alla meditazione, si può realizzare.

L’amore è in sé una vera e propria mutazione, ma poiché ci trova impreparati difficilmente questa mutazione accade, e l’amore diventa sfogo, compensazione, richiesta di sicurezze, paura di perdere la persona amata, possesso e bisogno, e mille altri incubi.
È forse per questo che nelle grandi tradizioni orientali, nelle quali l’amore è stato vissuto come importante strumento naturale di evoluzione della coscienza, all’amore si è legata la meditazione: un processo interiore che porta l’individuo alla percezione diretta, dentro di sé, di quella stessa forza vitale che l’incontro con l’altro scatena.
In questo modo diventa difficile, se non impossibile, perdersi nel riflesso che l’altro comunque è, e rimane. Va infatti detto che nell’amore opera uno strano meccanismo psicologico, forse dovuto al fatto che ogni nostro senso, l’intero processo di percezione della realtà, è orientato verso l’esterno: in verità, l’intima e profonda convinzione che noi abbiamo è che tutto ci viene dall’esterno. Il cibo, l’acqua e l’aria che ci tengono in vita, tutte le sensazioni, e dunque tutte le emozioni, non ultimo l’amore.

“Mi ami?” è la domanda comunemente posta, “e quanto mi ami?” è il secondo interrogativo purtroppo questi interrogativi sono di per sé il principio della fine. Per quanto ingenuamente posti, per quanto giustificabili in quel turbinio che sconvolge l’essere e che ha nome innamoramento, sono due segnali di estremo pericolo che mettono in seria difficoltà l’amore, e molto spesso ne annullano la potenzialità.
Ciò che di fatto accade, allorché si entra in amore, è il risveglio del proprio sé attraverso l’altro. È qualcosa che accade a noi stessi tramite l’altro, più che agli amanti in quanto tali. La fusione è una fusione intima in se stessi, più che con l’altro: nell’attimo dell’orgasmo, l’altro viene catapultato fuori dal nostro essere, che si ritrova integro e uno. È un lampo, e perché tutto questo sia concepibile, perché sia visibile, perché lo si possa vivere in tutta la sua grandiosità, occorre raffinare il sentire, quel processo di percezione interiore capace di cogliere il senso del reale senza il filtro dei sensi e senza il filtro della mente. Ecco perché, per essere in amore, è necessario mettere a fuoco come noi costruiamo il reale e come questa costruzione può diventare una gabbia pericolosa. Non solo: occorre la lucidità di qualcuno in grado di vedere con distacco, e quindi con prospettiva, l’intero fenomeno.
Augurandovi buona lettura vi lascio con una sua citazione:

“La vita è un mistero da vivere, non un problema da risolvere”

Abbi Una Felicità Delirante…

30 Mag

Un video fantastico tratto dal film “Vi presento Joe Black”.. per augurarvi un inizio settimana sereno!

Florinda is Perfect!

28 Mag

Florinda Couture è la collezione primavera estate 2011 di Carlo Pignatelli brand leader nel settore degli abiti maschili da cerimonia dal 1973 e che dal 1995 produce anche per la donna.

Un’eleganza, quella della collezione, seduttiva e romantica composta dalle trasparenze delle organze e da corpetti ricamati. Ma c’è anche tanta ricerca dietro ad ogni abito, chiusure a guepiere con lacci e rivetti nei bustier e tessuti quasi inusuali.

I Tuille sotto la gonna fanno sembrare questa sposa una principessa senza perdere però il senso di leggerezza che la distingue. Le code a sirena distolgono dall’idea romantic-chic, in Florinda Couture torna la donna sexy che gioca con i particolari per apparire a volte classica e a volte seducente.
Colori maggiormente sul bianco fino a sfumare nell’avorio. Qualche accenno di nero sul bianco titanio. Ma non mancano abiti colorati, come il glicine tendente alla lavanda grigia.

Un bouquet per tutti i gusti..

28 Mag

Come dovrà essere il vostro Bouquet?

Il buoquet è un elemento essenziale per un matrimonio favoloso, può avere molte forme e colori, ma la sua composizione floreale dovrà  identificarsi a pieno con la personalità della sposa e dovrà caratterizzare tutto il matrimonio dando un valore aggiunto al vestito.

Ognuno di noi ha un fiore preferito, e mi chiedo, dovrà essere quello ad accompagnarvi sull’altare? Ogni fiore ha un significato ben preciso ed è questo il primo passo da fare per la scelta del vostro bouquet.

Il secondo passo importante è quello di scegliere il buoquet a seconda del vestito, se il vestito è molto semplice ci si può sbizzarire un pò nel caso contrario bisogna stare attenti per non finire nel pacchiano.

I bouquet classici

La comodità del bouquet, La borsetta.

Bouquet stravaganti

 

Di bottoni

Di caramelle

  

Di tappi

Di lana cotta

fate la scelta giusta!!!!

Al prossimo post, Arianna! 🙂

Le Bomboniere Solidali

28 Mag

Le bomboniere sono un pensiero molto carino da fare a tutti gli ospiti, ma purtroppo la maggior parte delle volte vanno a finire su quei mobiletti in salone e con il passare del tempo finiscono per rompersi.

Il matrimonio è un giorno importante nella vita di ognuno: quindi perchè non condividerlo con le persone meno fortunate di noi?

Acquistando le bellissime bomboniere solidali puoi aiutare chi ne ha davvero bisogno, quindi regalale ad amici e parenti testimonianza della tua donazione e come ricordo per aver condiviso un grande gesto d’amore.

Ci sono moltissime associazioni no profit che si occupano delle bomboniere solidali, Unicef, Airc, Emergency, Save the children Italia e tante altre, questo vi darà la possibilità di scegliere chi volete aiutare.

Il Sogno in un Castello…

23 Mag

Stamattina passeggiavo per L’Isola del Pescatore a Santa Severa e mi sono domandata:

E’ ancora il sogno di tutte quelle bimbe diventate donne sposarsi in un castello?

Mi piace pensare di SI.